Glossario
 
world artist
Sughi Alberto


Cesena (Italia)

nascita: 1928
  Opere
 
 


Viaggio di Notte
oil on  canvas,  130x170cm cm, 1956

 


Sottopassaggio
oil on  canvas,  70x130cm cm, 1957

 


La collina
oil on  canvas,  100x130cm cm, 1970

 


La morte del padre
oil on  canvas,  160x210cm cm, 1981

 


Andare dove?: l'uomo con le valigie (Collezione CSAC)
oil on  canvas,  160x160cm cm, 1992

 


Notturno no. 1
oil on  canvas,  160x160cm cm, 1998

 


Ragazze e il pianista, le
oil on  canvas,  160x140cm cm, 2004

 

Biography:

Alberto Sughi nasce a Cesena nel 1928. Pittore autodidatta, Sughi divenne, dopo varie esperienze formative, uno dei maggiori artisti italiani della generazione che esordì agli inizi degli anni Cinquanta, scegliendo decisamente la strada del realismo, nell'ambito del dibattito tra astratti e figurativi dell'immediato dopoguerra. Sin dai primi anni i dipinti di Sughi rifuggono, tuttavia, ogni tentazione sociale per mettere in scena momenti di vita quotidiana senza eroi tanto da permettere a Enrico Crispolti nel 1956 di utilizzare per lui la definizione "realismo esistenziale". La sua ricerca procede, in modo quasi costante, per cicli tematici, che hanno il sapore della sequenza cinematografica. Prima le cosiddette "pitture verdi", dedicate al rapporto fra uomo e natura (1971-1973); poi, il cilclo "La cena" (1975-1976); agli inizi degli anni Ottanta appartengono i venti dipinti e i quindici studi di "Immaginazione e memoria della famiglia"; dal 1985 é in corso la serie "La sera o della riflessione". L'ultima serie di grandi dipinti, esposta nel 2000, é intitolata "Notturno".

Curriculum vitae:

Sughi ha partecipato a tutte le più importanti rassegne d'arte contemporanea, dalla Biennale Internazionale d'Arte di Venezia alla Quadriennale di Roma, e a varie mostre, che hanno proposto all'estero le vicende dell'arte italiana degli anni Settanta a oggi. Musei italiani e stranieri gli hanno dedicato ampie rassegne antologiche; tra esse spiccano la Galleria d'Arte Moderna di Bologna (1977), la Galleria del Maneggio di Mosca (1978), il Museo di Castel Sant'Angelo di Roma, il Museo delle Belle Arti di Budapest e la Galleria Nazionale di Praga (1986), la Galleria Civica d'Arte Moderna di Ferrara (1988), la Casa Masaccio a San Giovanni Valdarno (1990), il Museo d'Arte Assis Chateaubriand a San Paolo del Brasile (1994), il Museo Civico di San Sepolcro (2003) e il Palazzo Pilotta, Parma (2006). L'artista ha partecipato al ciclo di mostre " La ricerca dell'identità" a Cagliari, Palermo e Ascoli Piceno (2003-2004), alla mostra "Il Male. Esercizi di pittura crudele" alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, Torino (2005) e alla mostra “Il Ritratto Interiore da Lotto a Pirandello”, al Museo Archeologico Regionale, Aosta (2005).
Nel 1994, Sughi ha ricoperto la carica di Presidente dell'Ente Quadriennale Nazionale d'Arte di Roma.


Le immagini qui esposte sono protette da copyright di Alberto Sughi per SIAE.

 

Ultimo aggiornamento: mercoledì 12 Aprile 2006
Visitatori dal 12/4/2006 : 69678



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK