Glossario
 
world artist
Vilmore Schenardi Armodio


Piacenza (Italia)

nascita: 1938
  Opere
 
 


A.Z.
mixed media on  various materials,  50x70 cm cm, 2000

 


Cinque fogli
mixed media on  various materials,  50x70 cm cm, 2000

 


Fiori appassiti
temper on  board,  50x70 cm cm, 2000

 


Gi. d'A.
temper on  board,  100x60 cm cm, 1998

 

Biography:

Armodio, il cui vero nome è Vilmore Schenardi, autore piacentino nasce il 4 Ottobre 1938 e già da bambino è travolto da una intensissima pulsione artistica. A 13 anni incontra Luciano Spazziali, il quale lo invita in un piccolo laboratorio di artisti locali; qui incontra Gustavo Foppiani, che diverrà per Armodio un valido promotore. Tra il 1951 ed il 1952 frequenta l'Istituto Gazzola di Piacenza, pur non riconoscendovi grande importanza. Ben altro peso avrà lo Studio Spazziali o Scuola di Piacenza, dove il giovane apprende nuove tecniche, trovando una propria identità e creatività. Nel 1954 abbandona il laboratorio di Spazziali e si trasferisce con Foppiani in uno scantinato dove si concentra sulla pittura; dopo aver cambiato studio, si unisce anche Carlo Berté. Grazie all'interessamento di Foppiani, nel 1964 Armodio espone alla Galleria Obelisco di Roma, dove incontra il favore del pubblico ma non un effettivo guadagno economico, che arriverà invece quando Lily Shepley riuscirà a vendere le sue opere negli Stati Uniti. Nel 1969 si reca a Londra dove viene a contatto con la pittura indiana, persiana e giapponese, delle quali apprezza soprattutto i colori e l'assenza di prospettiva. Nel 1972 espone con successo le sue opere a Bruxelles. La fama di Armodio lievita e, dopo un fruttuoso soggiorno a Parigi torna in Italia conquistando sempre più mostre a lui intitolate. Oggi Armodio vive e lavora a Piacenza.

 

Ultimo aggiornamento: martedì 25 Marzo 2003
Visitatori dal 25/3/2003 : 40504



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK