Glossario
 
world artist
Salvador Dalì


Figueras (Spagna)

nascita: 1904 (Figueras)
morte: 1989 (Figueras)
  Opere
 
 


Giraffa in fiamme
etching on  wood,  35 x 27 cm, 1936/1937

 


L’enigma del desiderio, mia madre...
oil on  canvas,  110 x 150  cm, 1929

 


La tentazione di sant’Antonio
oil on  canvas,  89,7 x 119,5  cm, 1946

 


Metamorfosi di Narciso
oil on  canvas,  50,8 x 78,2  cm, 1937

 


Persistenza della memoria
oil on  canvas,  24 x 33 cm, 1931

 

Biography:

Salvador Dalì nasce a Figueras, in Catalogna, nel 1904. Appena adolescente, espone alcuni dipinti presso il teatro municipale della sua cittadina, riscuotendo un certo apprezzamento critico. Nel 1921 si iscrive all'Accademia di belle arti di San Fernando a Madrid, dove stringe amicizia con il regista Luis Buñuel e il poeta Federico García Lorca. Con quest'ultimo trascorre l'estate a Cadaqués nel 1925. L'anno successivo soggiorna a Parigi, dove incontra Picasso, e viene espulso dall'Accademia. Negli anni successivi, il suo sodalizio artistico e intellettuale con Lorca e Buñuel produce lavori di scenografia teatrale e cinematografica, come i due celebri film Un chien andalou e L'âge d'or. Nel 1929 entra nel gruppo dei surrealisti e nel 1931, insieme a Breton, elabora gli "oggetti surrealisti a funzione simbolica". Qualche anno dopo si scontra con i surrealisti a proposito del dipinto L'enigma di Guglielmo Tell, sinché, nel 1936, avviene una prima rottura con il gruppo di Breton, che diventerà definitiva tre anni dopo. Nel frattempo Dalí aveva partecipato all'Esposizione internazionale dei surrealisti a Parigi e ad Amsterdam. Tra il 1940 e il 1948 vive a New York, insieme a Gala Éluard, occupandosi di moda e design. In questi anni ha occasione di esporre al Museum of Modern Art insieme a Miró e di contribuire, con il disegno delle scene, al film di Alfred Hitchcock Io ti salverò. Al termine del soggiorno statunitense rientra in Europa insieme a Gala. Nel 1949 prosegue l'attività scenografica per il cinema, collaborando con Luchino Visconti. Nel decennio Cinquanta espone in Italia, a Roma e a Venezia, e a Washington. Nel 1961 viene messo in scena a Venezia il Ballet de Gala, con coreografie di Maurice Béjart. Sono molte le esposizioni negli anni successivi, a New York, a Parigi, a Londra, sino all'importante antologica a Madrid e a Barcellona nel 1983. L'anno precedente era scomparsa la compagna Gala. Nel 1989 l'artista muore e viene sepolto nella cripta del teatro-museo Dalí a Figueras.

 

Ultimo aggiornamento: martedì 14 Gennaio 2003
Visitatori dal 14/1/2003 : 305003



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK