Glossario
 
world artist
Nic N.


Foligno (PG) (Italia)


email: info.nicarte@gmail.com
web: www.equilibriarte.org/nic
  Opere
 


Amanti al Chiaro di Luna
oil on  board,  100x70 cm, 2006

 


Dentro l'Anima
mixed media on  alabastro,  45x100 cm, 2006

 


Il Ponte dei Sogni
oil on  board,  70x90 cm, 2006

 


Le Fille d'Or
mixed media on  canvas,  100x70 cm, 2006

 


Madame
acrilic on  board,  30x60 cm, 2006

 


Madame Rouge
oil on  canvas,  30x100 cm, 2006

 


Mademoiselle e la Luna
mixed media on  board,  60x80 cm, 2006

 


No Title
mixed media on  board,  100x70 cm, 2006

 


NoteVolMenteLuna
oil on  board,  80x60 cm, 2006

 


Supremazia del Bene
acrilic on  canvas,  100x100 cm, 2005

 

 

Biography:

Il personaggio NIC nasce di seguito di una lunga e travagliata elaborazione interiore. Pseudonimo volutamente attinente al nome vero anagrammato a metà di Cinzia, Nic è “l’alter ego”, il lato più nascosto e interiore di una donna che vive la realtà interpretandola con una propria sensibilità e traducendola in forma che, sostanziandosi in un’opera, ne diviene traccia esistenziale. L’opera creata diviene linea di tutta l’interazione tra realtà, sollecitazione, sensibilità e creatività rimanendo testimonianza dell’essere al mondo in un particolare momento. E di momenti sofferti, sia nel dramma che nella gioia, Nic ne ha moltissimi da esprimere. Nel passato ha dato sfogo alle proprie emozioni con una creatività che si è liberata attraverso strade diverse: dal ricamo al disegno ed elaborazione in forma di piccole opere su legno, al decoupage pittorico per infine approdare alla pittura su tela e su pannelli di legno.
Figlia del ‘900, le sue opere trovano espressione in una vera e propria improvvisazione psichica, quindi le sue tele sono intese come un veicolo di conoscenza dell’irrazionale. L’opera pittorica è la materializzazione di un’idea e vuole esprimere contenuti e significati senza prendere in prestito nulla dalle immagini già esistenti intorno a noi, immagini che esprimono talvolta il senso del caos che è una rappresentazione della realtà, forse più vera di quella che ci propone la razionalità umana. E' evidente la ricerca, la curiosità, la voglia di esplorare… un artista deve essere curioso, ......curioso di se’ stesso e del mondo che lo circonda, delle situazioni che vive, non fermare mai il
proprio pensiero, la propria immaginazione trasformando qualunque situazione o persona
in forme e colori sulla tela. Arte significa non rappresentare la realtà, ma aggiungere a questa la nostra interpretazione.
Chiuso un primo percorso, dove l’astrattismo ha prevalso sul figurativo, dove le linee, il caos colorato hanno espresso emozioni altrimenti inesprimibili, oggi l’artista sembra avere raggiunto un apparente equilibrio e le forme cominciano a prendere il posto delle linee, dei tratti lasciando spazio ad una comunicazione meno ermetica, ma sempre personale e ricercata, sofferta, intensa.
Assolutamente autodidatta, Nic ha sempre studiato, parallelamente agli studi scolastici, tutto ciò verso cui, tappa per tappa nella sua vita, ha nutrito interesse, riuscendo poi ad elaborare attraverso le conoscenze acquisite la propria interiorità e ad esprimerla materializzandola in arte. La sua pittura che va dal surrealismo all’espressionismo astratto e oggi anche al figurativo, ne è una testimonianza. Nic gioca molto con i colori, vivi e fulgidi, dando vita a forme diverse che liberano emozioni spesso contrastanti. Le sue opere sono ricche di simbolismi propri ricorrenti nelle sue tele, tanto da divenirne riconoscimento.

Gli interessi di Nic sono sempre stati molteplici. Donna eclettica, personalità forte e coinvolgente, attratta da tutto ciò che è scienza, quindi concreta ma con un forte agnosticismo che la porta sempre a cercare…cercare le verità, spesso inarrivabili e utopiche. Interessata alla cultura letteraria, al mondo animale e all’etologia in particolare, amante della comunicazione in tutti i suoi campi, dalla parola all’arte..sempre portata agli aggiornamenti, si evolve cercando di camminare andando al pari con i tempi per quanto possibile e sforzandosi di imparare.

Siciliana di nascita ha però come bagaglio un ventennio trascorso abitando in varie parti d’Italia e negli USA, arricchendosi quindi di varie culture e allargando i suoi orizzonti . Rientrata in Sicilia si è fermata ad Acireale dove vive e lavora.

Curriculum vitae:

NIC
Un’interiorità travagliata, inquieta, difficile, ma al contempo desiderosa di uscire allo scoperto per liberarsi e vibrare: è questa l’anima che la pittrice siciliana Nic esprime nelle sue opere.
Anche la scelta dello pseudonimo, Nic appunto, nasce nasce in seguito ad una lunga e sofferta elaborazione interiore, ma rimane volutamente e profondamente legato al suo vero nome, Cinzia, che allo stesso tempo non è altro che l’anagramma della sua metà. Nic infatti è “l’alter ego”, il lato più nascosto e interiore di una donna che vive la realtà interpretandola con una propria sensibilità e traducendola in forma che, sostanziandosi in un’opera, ne diviene traccia esistenziale. L’opera finale diviene dunque espressione della sua interazione con la realtà, delle sollecitazioni esterne, della sensibilità e della creatività, rimanendo tuttavia una chiara testimonianza del suo essere al mondo in un particolare momento, del suo esserci. Figlia del ‘900, le sue opere trovano espressione in una vera e propria improvvisazione psichica, quindi le sue tele sono intese come un veicolo di conoscenza dell’irrazionale. L’opera pittorica è la materializzazione di un’idea e vuole esprimere contenuti e significati senza prendere in prestito nulla dalle immagini già esistenti intorno a noi, immagini che esprimono talvolta il senso del caos che è una rappresentazione della realtà, forse più vera di quella che ci propone la razionalità umana. Autodidatta, Nic ha sempre studiato, parallelamente agli studi scolastici, tutto ciò verso cui, tappa per tappa nella sua vita, ha nutrito interesse, riuscendo poi ad elaborare attraverso le conoscenze acquisite la propria interiorità e ad esprimerla artisticamente. La sua pittura che va dal surrealismo all’espressionismo astratto e oggi anche al figurativo, ne è una testimonianza. Nic gioca molto con i colori, vivi e fulgidi, dando vita a forme diverse che liberano emozioni spesso contrastanti. Le sue opere sono ricche di simbolismi propri ricorrenti nelle sue tele, tanto da divenirne riconoscibili

Da” Vivere IN” dell’11/06/2005, magazine in abbinamento al quotidiano “La Sicilia”.


…La navicella di Nic si muove sull’onda degli “ismi” del ‘900, non ancora risucchiati dalle correnti profonde.
Il suo astrattismo, conserva sempre il contatto col reale sia pur magico e fiabesco, in quelle esili figure appena sbozzate ,rivolte verso o dentro geroglifici , dai quali prendere a prestito un significato meno fluttuante di quello che interpretano sulla tela.
Così ogni quadro diviene un tassello che si chiarisce e prende vita dai segni successivi. Un divenire verso possibilità ancora nascoste,di cui si conosce solo il desiderio…
… In questo percorso artistico sull’inesistente che acquista lo spessore dell’esistere, l’artista continua il suo discorso metafisico ,raccogliendo le più diverse esperienze sensoriali ed extrasensoriali ,per tradurle in forme mai definite come respiro di mare o vento di terra, mentre il giallo affiora sempre più spesso, quasi a prefigurare l’inizio di una nuova tappa umana e artistica.
Ora Sole, ora luna , ora albero, ora passione, ora gioia , Nic interprete solitaria di se stessa, si affida al messaggio artistico per conoscersi, reinventarsi e quindi vivere.

Caterina Rasà (Agosto 2006)
(dopo un breve viaggio nel tuo globo magico e nella tua sensibilità)

MOSTRE RECENTI:


- Arte Contemporanea (collettiva)- Catania, Ottobre 2005

- L’Irrazionale Anima di Nic (personale)-Acireale (CT)- Novembre 2005

- La PrimaveraDonna (collettiva)- Biella, presso Garage by FDV, 6-28 Maggio 2006. Curatrice Dina Pierallini.

- 1° Premio Internazionale Taormina (ME)-Biennale d’Arti Visive, (concorso in collettiva) 29 Luglio-4 Agosto 2006


- Who’s it?...What’s it?...- Pietrasanta (LU), Galleria Petrarte (collettiva), 5-27 Agosto 2006. Curatrice Dina Pierallini.

- 19° Premio Nazionale di Pittura Città di Civitella, (concorso in collettiva)-Civitella in Val di Chiana (AR)-16 Settembre/15 Ottobre-Pinacotecoteca di via Martiri, 17.

- Mostra Collettiva di Pittori Italiani Contemporanei (collettiva)- Pontedera (PI), 29-30 Ottobre 2006

- Visioni tra colore e bianco e nero - bipersonale Nic/Leonblas - Catania 2-31 Dicembre 2006


PUBBLICAZIONI:


- “Vivere IN” (quotidiano “La Sicilia”), 11 Novembre 2005. Articolo di una pagina corredata di foto di alcune opere.

- Rivista d’Arte“Artemisia”, bim. Gen-Feb 2006, pag. 59

- Arte (Mondatori), Febbraio 2006, pag. 186

- Quotidiano “La Sicilia”-Speciale Caravaggio- 21 Marzo 2006

- Rivista d’Arte “BOE’, Lug-Ago 2006, pag. 205



RICONOSCIMENTI:

- “Segnalazione Speciale della Giuria Critica” (con attestato di merito)-1°Premio Internazionale Taormina, con la seguente motivazione: “L’Aulico contenuto simbolico figura ben sviluppato grazie ad una declinazione tonale di gradevolissimo effetto” (Prof. Anna Francesca Biondolillo)

 

Ultimo aggiornamento: domenica 24 Agosto 2008
Visitatori dal 21/11/2006 : 34649



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK