Glossario
 
world artist
Claudio Traietti

Via Libero Leonardi, n.18 - 00173 Roma
Roma (Italia)

tel. 3351662530
email: zubozomo@inwind.it trietticlaudio@yahoo.it
web: www.claudiotraietti.com
  Opere
 


il volto di dio
ink on  paper,  21x29,7 cm, 2000

 


Night in Nairobi
mixed media on  paper,  40x60 cm, 2010

 


Orange Juice
mixed media on  paper,  70x70 cm, 2012

 


royal circle
mixed media on  paper,  70X70 cm, 2011

 


the plane
mixed media on  fettling worked as slab,  70x100 cm, 2007

 

 

Biography:

Claudio Traietti nasce a Roma nel '74, il suo crescere viene caratterizzato da studi e
passioni, che lo porteranno nel 2000 a coltivare il suo sogno, dare vita al colore.
Le prime sperimentazioni del Traietti riguardano figurativi, china su carta.
Negli anni successivi si avvicina all'astrattismo informale.
La lettura di riviste, recensioni su Jackson Pollock lo portano alla sperimentazione
della tecnica del dripping ottenuta unicamente attraverso sgocciolamento del colore.
Lo studio lo porta a sperimentare il principio artistico dell'all-over. Le prime dieci
opere del Traietti gli permettono di esprimere il gesto base fondamentale, raccontando
con macchie di colore un suo stato d'animo svuotato. Il gesto diventa espressione
dell'emotività del Traietti sfuggendo al controllo della sua ragione. I materiali scelti
dall'autore sono i più diversi: la tela, la cart a, il cartone il compensato.
L'anno successivo rinasce un senso di energia espressa in 20 nuove opere
caratterizzate da creatività, colori accesi tratti nitidi e lucidità progettuale. Il suo
gesto non è più privo di casualità ma braccio e mente si uniscono in una battaglia
dell'autore per ritrovare se stesso.
I titoli delle opere di questa sua seconda nascita pittorica (a, a1, k)vanno intesi
unicamente come un riferimento al suo vivere di getto. In questi dipinti si possono
vedere le linee di acrilico e vernice danzare liberamente in battaglie campali o nel
nulla più profondo, poggiandosi su superfici pittoriche quali la tela.
Nella fase attuale il Traietti interpreta una voglia di serietà esprimendosi su tele e
superfici vaste utilizzando colori come oro e argento e sostituendo il pennello con la
spatola (fresa y rovega). Colori radi forme geometriche pensieri nervosi e contorti
trovano corpo nell'unica fuga del Traietti verso lo stile di Rothko, sperimentazione
attuale che arricchisce la linea di espressione del pittore contaminando la sua anima.

Curriculum vitae:

Mostre/Premi/Concorsi

Il Poliedro Galleria -Trenta x Trenta” 2007 / Galleria 911 - “Giro del mondo dell’arte in 80 artisti”, 2008 / Concorso di Pittura“Pittart”, 2008 / Taormina Gallery - “Mostra Internazionale d’arte Contemporanea – Arte x Arte”, 2009 / Lions Cubs - “Mostra d’arte Contemporanea”, 2009 / A.C.I. Gallery - “Concorso Premio artivisive – Fari nella città”, 2009 / A.C.I. Gallery - “Mostra d’arte contemporanea – Bianco e Nero”, 2010 / A.C.I. Gallery - “ Conflitti d’arte”, 2010/ A.C.I. Gallery - “ On the Road”, 2010 / Associazione ImmagineArte1° Premio città di Foglizzo, 2010 / RossoCinabro “Art Actually”, 2010 / Premio artivisive Laetitia Cerio, 2011/ Premio Antichi Arsenali di Amalfi, 2011 / Saturaprize Genova 2011/ A.C.I. Gallery "Rally d'autore", 2012/ Premio Menticalde 2012 / Expo Menticalde 2012 / AD ART- concorso on-line 2012 / Premio città di Corchiano 2012 / Premio città di Foglizzo 2013 / Premio Internazionale per la pace nell'arte G.O.M.P.A. 2013

Mostra personale

Galleria LUPIGIADARTE di Roma - FILTRO ZERO - L'INFORMALE
Maggio - Giugno 2011


CRITICHE PERSONALI

Le sperimentazioni di Claudio Traietti si esprimono in vaste superfici pittoriche, laddove il
colore è immediato, gestuale e grintoso ma al tempo stesso bilanciato e armonioso.

Rosi Raneri (Taormina Gallery)


Il suo è un astratto d’azione, molto gestuale, che si ispira all’action painting, all’all-over, dipingendo come un Pollock dei suoi tempi, ma con una maggiore ricerca di controllo, con più cerebralità, ricerca dell’equilibrio.
Sono quasi tutte opere di grandi dimensioni e solo eccezionalmente in galleria sarà esposta
anche un’opera piccola. Questo perchè si tratta di una tecnica ad ampio respiro, che deve
spaziare, che deve essere testimone della libertà dell’arte, del gesto come protagonista, di
un’opera dove il corpo umano può misurarsi nella sua interezza, in modo fisico e mentale, in
un rapporto paritario.


Carolina Lio (Galleria 911)

Inchiostri blu che esprimono la profondità delle onde di questo mare, scuro e misterioso sul fondo e giocoso e movimentato sulla cresta, dove onde rotondeggianti si rincorrono e si accavallano.
Il carattere del mare viene espresso in poche forme, semplici e caratteristiche, con colori brillanti che diluiti nel giusto modo rendono la trasparenza delle acque marine e la loro profondità.

Beppe Palomba - Premio Laetitia Cerio - Premio Antichi Arsenali di Amalfi

La straordinaria energia compositiva che promana dalle opere di Traietti si traduce in una godibilità ed in una fruibilità difficili da riscontrare nell’arte informale. Ciò è certamente dovuto all’empatia che si riesce a generare tra Artista e spettatore, uniti dal gesto creativo e dall’emozione che genera.
La spatola corre sul foglio, qui leggera, qui forzando il suo carico cromatico quasi a creare delle magiche lenti ottiche con cui puoi vedere il futuro e leggere nelle striature di un colore che è struttura, fondamento, certezza assoluta.

Marcello Quarta - Premio Menticalde

 

Ultimo aggiornamento: domenica 23 Giugno 2013
Visitatori dal 20/1/2006 : 30216



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK