Glossario
 
world artist
Maria Korporal

Località Pantano
S. Oreste (Roma) (Italia)

tel. +39 0761 597008
email: info@mariakorporal.com
web: www.mariakorporal.com
  Opere
 


Crashland (parte esterna - outer part)
digital art on  various materials,  heighth 88, length 158, width 85 cm, 2001

 


Crashland (parte interna - inner part)
digital art on  various materials,  heighth 88, length 158, width 85 cm, 2001

 


L'occhio del Golem (parte esterna) - The Eye of the Golem (outer part)
digital art on  various materials,  1st version: 63x93 - 2nd version: 82x121 cm, 1st version: 2000 - 2nd version: 2001

 


L'occhio del Golem (parte interna) - The Eye of the Golem (inner part)
digital art on  various materials,  1st version: 63x93 - 2nd version: 82x121 cm, 1st version: 2000 - 2nd version: 2001

 

 

Biography:

Maria Korporal was born June 1, 1962 in the Netherlands. She studied at the St. Joost Academy of Fine Arts in Breda and after graduating in 1986 she moved to Italy to dedicate herself entirely to her favorite arts: painting and graphics.
In 1989 she founded with Gerrit Van Oord the small publishing house Apeiron and started doing its lay-out and design work. In this environment she became involved with the use of computers, and she began applicating digital techniques also in her art work.
Her recent works are like imaginary video-walls, composed of images elaborated on the computer and put together in structures of imitated television screens: they recall the idea of the video-installation.
The artistic production of Maria Korporal ows a lot to a strong involvement with contemporary culture and literature, like "The Eye of the Golem", which represents the world dominated by the Golem interpreted as a symbol of our contemporary imagination (the media world, television), or "Crashland - The World of J.G. Ballard", inspired by the Ballardian concept "inner space - outer space".

Maria Korporal nasce il 1 giugno 1962 a Sliedrecht, Olanda.
Nel 1981 inizia a studiare grafica e pittura all’Accademia delle Belle Arti St. Joost a Breda, Olanda. Durante i cinque anni di studio si occupa intensamente di varie discipline, fra l’altro le tecniche fotografiche, film d’animazione e la lavorazione di metalli. Dopo gli studi decide di andare in Italia, dove inizialmente ha ripreso le discipline più classiche della pittura e della grafica. "Il canto della terra", un progetto dedicato alla musica di Gustav Mahler, è una tra le realizzazioni principali di questo periodo. Nel 1989 fonda insieme a Gerrit Van Oord la casa editrice Apeiron, per la quale realizza i progetti grafici. In quest'ambito inizia a lavorare con il computer e la sua produzione artistica si sviluppa sempre di più verso l’uso delle tecniche digitali. Negli ultimi anni il suo lavoro acquista contenuti decisamente d’avanguardia ed è fortemente influenzato dalla cultura contemporanea, sia quella "colta" dell'arte e della letteratura, sia quella "volgare" dei mass-media.

Curriculum vitae:

Exhibitions / Mostre:
1990 - solo "Re maggiore, re minore", Castel dell’Ovo, Naples / Napoli
1990 - solo "Satori Soractis", galleria Valeton & Henstra, Amsterdam
1992 - solo "Opere su carta / Works on Paper", gallery L’Eremita, Calcata
1992 - solo "Il volo, il tempo", gallery Al ferro di cavallo, Roma
1993 - group "Tridentità", Istituto Olandese / Dutch Institute, Roma
1994 - group "Femminile plurale", a cura di Anna Cochetti, Vecchio Palazzo Comunale, Spello
1994 - solo, gallery Kriptodie, Roma
1995 - group "Il canto della terra / The Song of the Earth", Il Granarone, Calcata
1996 - solo "Imeneo!", Palazzo Comunale, Sant’Oreste
1996 - group "D’après Man Ray", Accademia d’Europa, Roma
1996/97 - group "Omaggio a Tina Modotti", Accademia delle Arti e Nuove Tecnologie, Roma
1997 - group "MeltingPot", Chiesa di S. Francesco delle Monache, Napoli
1997 - group "Dopo Vincent", Festival Torri d’Avvistamento, Tuscania
1998 - group "E’vento del Nord", Festival Torri d’Avvistamento, Tarquinia
1999 - solo "La notte di Valpurga / Walpurgisnacht", gallery Al ferro di cavallo, Roma
1999 - solo "Fotoritmia", a cura di Fabio Galadini, Spazio Cluster, Civita Castellana
2000 - solo "L’occhio del Golem / The Eye of the Golem", Il Granarone, Calcata
2000 - group "Maler hören Mahler / Omaggio a Gustav Mahler", Kulturzentrum Grand Hotel Toblach / Centro Culturale Grand Hotel Dobbiaco
 
Presentations of artist's books / Presentazioni di libri d’artista:
1993 e 1994 - "LAPSUS - Libri d’artist", Biblioteca Nazionale Centrale, Roma
1994 - "Kriptolibri", gallery Kriptodie, Roma
1995 - Palazzo delle Esposizioni, Roma
1997 - "LAPSUS - Libri d’artista", 1a Biennale del libro-oggetto d’artista, Cassino

 

Ultimo aggiornamento: giovedì 20 Aprile 2006
Visitatori dal 17/7/2001 : 29865



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK