Glossario
 
world artist
Ioan Pascu

via Dei Sosii n.103
TIVOLI (RM) (Italia)

tel. 0774/ 312696- 03388341100
email: ioanpascu@hotmail.com
web: www.ioanpascu.com
  Opere
 


pace
oil on  canvas,  60x80 cm, 2001

 


paesaggio
oil on  canvas,  40x50 cm, 2002

 


satiro
oil on  canvas,  50x100 cm, 2002

 


tempesta
oil on  canvas,  50x70 cm, 2001

 

 

Biography:

IOAN PASCU
Nato ad Altina (Romania) il 4 Aprile 1956-
risiede a Tivoli (RM)- Via Dei Sosii n°103.
STUDIO ARTE Via Niso n°44
00100 Roma

Ha completato gli studi artistici a Sibiu, dove ha svolto un’intensa attività in collaborazione con la Fondazione Internazionale “Lobbyart”.
Nel 1993, segue a Roma i corsi dell’Accademia Delle Belle Arti.
Segnalato dalla critica ha ricevuto molteplici riconoscimenti.
Nel 1998, per la Chiesa S.Angela Merici (RM), ha realizzato due pale d’altare:"Visione di S Angela", "Madonna in trono con due Angeli"
Nel 1994 è ad Erice con una mostra presso l’Istituzione Artistico Culturale “LA SALERNIANA”, tra le opere esposte due di grandi dimensioni acquistate dal C .S.I. per la Cappella del Centro sportivo di Erice.
Ha partecipato a numerose manifestazioni artistiche in Italia ed all’estero.
Mostre personali a Condè, Tivoli, Palermo, L’Aquila, Roma, Erice, Tarquinia, Ferrara, Viterbo, NewYork……….
Nell’Anno Giubilare, ha esposto alla RASSEGNA INTERNAZIONALE D’ARTE CONTEMPORANEA allestita in occasione dell’apertura della PORTA SANTA presso la Galleria “DELLA PIGNA” di Roma. Le opere di Ioan Pascu sono in vendita in Italia presso la Galleria studio d'arte dell'artista - Via Niso n°44 Roma - e nel circuito delle Gallerie d'Arte ELISIR-ArtGallery.

............ “LA PITTURA DI IOAN PASCU scaturisce da un’insopprimibile esigenza espressiva connaturata al suo modo di essere. Pittura di evasione, svincolata quindi da un impegno civile, non sembra pertinente al linguaggio di Pascu che imprime alle sue opere una ricerca di libertà da schemi precostituiti, formulando di preferenza un tipo di paesaggio attraversato ora da forti segni di vigorosa espressività ora da una segmentazione pausata ottenuta mediante il ritmo lento e uniforme della pennellata che si fa colore e del colore che si fa immagine.
Le grandi inquadrature, dilatate sullo spettacolo della natura, sono spesso introdotte da un elemento posto in primo piano con valenze prospettiche e comunque adeguato alla strutturazione complessiva del dipinto.
Il colore, vibratamente variato, mostra l’anelito verso una dimensione pittorica in cui un giuoco sempre possibile è svolto dalla pennellata corposa, costruttiva, e da stesure piatte, diluite per meglio carpire orizzonti infiniti." (Gaetano Bongiovanni).-

***** ******
"Pascu conserva in se le due anime: quella orientale e quella latina, che insieme si amalgamano e si fondono; da ciò scaturisce questo risultato sorprendente che è la sua pittura.
Non si distacca dalla matrice bizantina nella realizzazione di icone nelle quali trasporta la sua cromosomicità così come: posizione, panneggio, colori, ma ad un attento esame ci si accorge che i volti non sono così ieratici, distaccati estatici, bensì, assumono quella dolcezza, quella carica di espressione e di emozioni proprie del nostro Rinascimento.
A questa visione così profondamente ascetica e religiosa si contrappone quella dei suoi quadri paesaggistici.
Chiari, aperti, limpidi, luminosi, privi di qualunque pessimismo interiore dove il colore, quasi elementare, non irrita e promana quel senso di eterea libertà che da all’anima pace nel vederli.
Essi non sono sfrontati, ti attraggono per la loro riservata timidezza e ti trasportano in essi facendotene parte integrante.
Sotto il profilo pittorico si avverte un’attenta visione della natura, non forzata ma interpretata su basi di colore diluito che conferiscono un piacevole effetto cromatico."
(Franco Lagana)

***** °°°°°°

“ Una metafisica caratteriale, emblema di travolgenti confini cromatici che indagano la sua attesa gestuale.
Spazi densi di fremiti suggestionali, riverenti ricordi di memorie surreali ,con immissione di soggetti riconducibili
Al suo poetico frasario artistico. “
(Giorgio Falossi)


Curriculum vitae:

IOAN PASCU

Mostre Personali:

1993 Roma – Pontificio Istituto di Musica Sacra
Tolfa – Biblioteca Museo Etrusco
1994 Erice – “La Salerniana”
1995 Francia – Condè “Chateaux de l’Hermitage”
Erice – Museo Cordici
1995 Palermo – Centro Giovanile Don Orione
L’aquila – Galleria “Le Cancelle”
Norma – Palazzo Comunale
1997 Viterbo – Palazzo Gentili
Tarquinia – Palazzo Bruschi Falgari
1998 Cervara di Roma
1999 Roma – Galleria “Four For Art”
Erice - sala mostre via Roma
Arsoli – Centro Mostre “I Granai”
Roma - Galleria della Pigna
2000 – Tivoli sala dell’ex Chiesa di S.Michele
2001 - Ferrara “Galleria d’Arte L’Alba”
New-York - artexpo “Javits Convention Center”
2002 - Mola Di Bari "Elisir ArtGallery"

CITAZIONI CRITICHE:

G.Bongiovanni - F.Lagana - V. Adragna - G.Messina - A. Popescu - G.Falossi



PUBBLICAZIONI:

Catalogo dell'Arte Italiana "L'elite" ediz.2000
DIZIONARIO ENCICLOPEDICO INTERNAZIONALE DELL'ARTE
Ed. 2001 Casa Editrice "ALBAGALLERY"

 

Ultimo aggiornamento: martedì 7 Marzo 2006
Visitatori dal 31/5/2001 : 34156



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK