Glossario
 
world artist
Dario Caria

Studio: Via 4 novembre 28/A
Sassari (Italia)

tel. 3481491582
email: novunque@hotmail.it
web: www.saatchi-gallery.co.uk/your
  Opere
 


Malato immaginario
installation on  various materials, 

 


Novunque-Nowhere
installation on  plexiglass,  160x160x20 cm cm, 2004

 


Orbiterrarum
installation on  plexiglass,  50x50x50 cm cm, 2003

 


Vasi Siamesi-En attendant Godot
installation on  various materials, 

 


Willy Pete Shop
installation on  various materials,  variabile cm, 2007

 

 

Biography:

Nasce a Sassari il 06 Giugno 1976.
Diploma di maturità d’arte applicata ,conseguito presso l’Istituto statale d’Arte “Filippo Figari” Sassari.

Diploma Accademico in Decorazione (prof. Marco Brandizzi,Prof. Sergio Miali) all’Accademia di Belle Arti di Sassari

Attualmente Iscritto all’Accademia di belle arti di Sassari al biennio specialistico,diploma di II livello corso di Arti visive e discipline dello spettacolo A.A. 2005\2006



“Dario Caria su un piano in plexiglas, utilizzando colori fluorescenti e fosforescenti, costruisce prospettive che si incrociano tra loro, le diagonali sovrapposte creano dinamismo. Dinamismo accentuato (alcune volte) dall’uso della lampada di Wood.”
di Marco Brandizzi testo in catalogo da “Giovani & Artisti”, Promocamera di Sassari dal 23/03 /2002- 10/04/2002.

“Dario Caria… privilegia armonie compositive di sapore geometrico e soluzioni luministiche particolari, spesso con la fonte luminosa radente.”
di Paolo Bellini recensione in Grafica d’arte rivista di storia dell’incisione antica e moderna e storia del disegno,
Anno XIV Ottobre-Dicembre 2003 numero 56.

“in Uno fallacia filo solvitur (installazione) Dario Caria interpreta gli elementi del linguaggio come componenti veicolanti e a loro volta veicolati, della comunicazione. La comunicazione è una rete dove gli elementi del linguaggio viaggiano e si modificano, si semplificano fino a restare cifre o sigle dove il rapporto vocale-consonante perde significato. Ma la rete è composta da un filo ideale che occorre trovare. Il titolo latino evoca componenti ermetiche della ricerca di Caria e i riferimenti culturali di diversa origine, così come i materiali artistici utilizzati si riferiscono alla produzione artistica di qualche decennio fa.”
di Andrea Zanella (docente di storia dell’arte, critico e storico.) della mostra Babel Fish nuove generazioni nel catalogo Time in Jazz “del Segno del Suono e della Parola”, Festival internazionale Berchidda 11-15 Agosto 2003.

“Dario Caria affronta il problema della rete e delle reti: la rete simbolo delle limitazioni sociali, ma anche la rete delle comunicazioni, dell’incomunicabilità, la rete che unisce e confonde allo stesso tempo i linguaggi e, a seconda dei casi rende fruibile o impossibile la comunicazione.”
di Andrea Zanella dal catalogo della mostra collettiva “Ci Siamo?”, Arte evento con il concerto del gruppo Portoghese “Terrakota” a Sassari il 25/06/2004, presso il circolo anfiteatro Dopolavoro Ferroviario, P.zza Stazione con incontro-dibattito, Multiculturalità & Comunicazione, musica e arte in un percorso condiviso, presso la facoltà di Scienze politiche, aula “f”-quadrilatero, viale Mancini con il prof. Rosario Cecaro (Scienze Politiche), prof. Andrea Zanella (Accademia di Belle Arti di Sassari- Storia dell’Arte ).

“Dario Caria riflette sul senso della Comunicazione, sul suo essere vincolata e vincolante, la sua analisi si muove a più livelli come dimostra la scelta di lingue antiche e desuete per i titoli delle sue opere e che ben rendono il percorso della traduzione, la fatica di condividere riflessioni ed emozioni L’inganno del comunicare e la consapevolezza di come gran parte del significato si perda e si trasformi nel raggiungere l’altro.”
di Sonia Borsato (collaboratrice alla rivista “Ziqqurat”arte contemporanea e cultura in Sardegna e nel mediterraneo.)
Dal catalogo della mostra “X INCISO” collettiva di incisione calcografica, presso il Palazzo Pes di Villamarina, Tempio Pausania , 20 /08 /2004 – 30/08/2004.

“ …Dario Caria ha un gusto tutto suo per il concretismo e le metafore concettuali.”
di Giuseppe Pulina da un articolo del quotidiano Nuova Sardegna nella cronaca di Tempio, in occasione della mostra “X INCISO” pubblicato in data 15/08/2004.

“Network-il lavoro di rete, alla base della comunicazione e dell’informazione dei mass media di internet, metafora di grande fascino: congegno che ora salva e ora condanna. Struttura effimera in grado di sovvertire le coordinate di spazio e tempo. L’opera reagisce alla luce di Wood: osservato nella penombra esso diventa uno “schermo” rivelando aspetti cromatici nascosti alla luce naturale.”
di Dario Caria dal catalogo della mostra “B. A.rt. 2004” Premio di pittura città di Busto Arsizio, 11/12/2004-27/2/2005 Mariani Artigrafiche Srl, Olgiate Olona (Va) pag 111.


Curriculum vitae:

Mostre collettive


• Collettiva “Giovani & Artisti”, Promocamera di Sassari – 23/03/2002 – 10/04/2002.

• Collettiva “Percorsi” , Centro dell’incisione Alzaia Naviglio Grande, n° 66 – Circolo culturale Milano- 05/11/2002 – 16/11/2002.

• Mostra dell’ Istituto statale d’Arte di Sassari 1935-2003, Masedu Museo d’Arte Contemporanea Sassari – 18/01/2003 – 31/03/2003.

• “Librando” – libri d’arte/ Sassari-Norimberga – sala 11 del castello- Castelsardo, (SS ) – 01/06/2003 – 15/06/2003.

• “Babel Fish” al “Time in Jazz” festival internazionale Berchidda 2003 (SS), dal 11/08/2003 al 15/08/2003.

• VI Biennale dell’incisione, Comune di San Vincenzo La Costa, Presidenza Consiglio Regionale della Calabria, provincia di Cosenza, Associazione Culturale “Club della grafica” (prima edizione di Xilografia), Palazzo Miceli, San Sisto dei Valdesi, 2003.

• “Ci siamo?”, mostra collettiva d’arte (concerto del gruppo portoghese “Terrakota”), Sassari, 25/06/2004- 1/07/2004, presso il Dopolavoro Ferroviario, P.zza Stazione. con incontro/ dibattito, Multiculturalità & Comunicazione, musica e arte in un percorso condiviso, presso la facoltà di scienze politiche, aula “F”- quadrilatero, viale Mancini con il Prof. Rosario Cecaro (Scienze Politiche), Prof. Andrea Zanella (Storia dell’Arte- Accademia di Belle Arti di Sassari)

• “X Inciso”, mostra collettiva d’incisione calcografica ,Assessorato alla Cultura, Ufficio beni culturali della Diocesi di Tempio Ampurias, Comunità Montana N° 3, presso Palazzo Pes di Villa Marina , Tempio Pausania, 20/08/2004 – 30/08/2004.

• “B. A.rt. 2004” Premio di pittura, Città di Busto Arsizio 11/12/ 2004- 27/02/2005 Fondazione Bandera, Busto Arsizio, Varese, Milano.

• “VII Biennale dell’ incisione”,10 /9/ 2005- 25/9/2005 Palazzo Miceli, (sec. XVII), San Sisto dei Valdesi, San Vincenzo La Costa (CS).

• BRUTIARTE, “NEW EXPO ITALIA” 10 /9/ 2005- 25/9/2005 Palazzo Miceli, (sec. XVII), San Sisto dei Valdesi, San Vincenzo La Costa (CS).

• “Sardegna Arte Fiera” Lido del Poetto 6/10/2005- 11/10/2005, Cagliari

• “Leonardo Sciascia”,premio internazionale biennale “Amateur d’estampes”, Comune di Milano, in collaborazione con Centro per l’incisione e la Grafica d’arte, Museo Agro-Veientano, Formello, Fondation Taylor-Paris, Fondazione il Bisonte per lo studio dell’arte grafica, Firenze, Scuola internazionale di grafica, Venezia 2005-2007

• “Sardegna Arte Fiera” con progetto installativo “Aperit et Claudit” Lido del Poetto 6/10/2006- 11/10/2006, Cagliari.

• “Magic Boxes” Stand Fondazione per l’arte Batoli Felter alla “Sardegna Arte Fiera” Lido del Poetto 11/10/2006, 6/10/2006- 11/10/2006, Cagliari.

• "Ventinediti", 8/12/2006, Palazzo della Frumentaria, Sassari



Mostre Personali

• “TEXTUS” Dario Caria e Marina Scardacciu Mostra bi-personale d’arte contemporanea, Centro Kairos, Centro Ricerche Filosofiche e letterarie, a cura di Cristina Fadda, testo in catalogo Nanni Campus spazio espositivo Via Carso N° 35, Sassari. 13/07/2005- 26/07/2005




 

Ultimo aggiornamento: venerdì 13 Aprile 2007
Visitatori dal 2/4/2007 : 31075



Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK