Glossario
 
world artist

Elenco voci

Macchiaioli
Magico Primario
Mail Art (o Arte Postale)
Manierismo
Massurrealismo
Metafisica
Miniatura
Minimalismo
Monhoa
Mosaico
Movimento Arte Concreta (MAC)
Muralismo


Glossario

MASSURREALISMO

Il massurrealismo è una corrente che unisce l'influenza dei mass-media al surrealismo, creando uno sviluppo di quest'ultimo attraverso l'introduzione della tecnologia sul linguaggio figurato.
Il termine "massurrealismo" è stato coniato dall'americano James Seehafer, autore del famoso articolo pubblicato nel 1992 che tratta di questo movimento.
Seehafer, come molti altri artisti contemporanei è stato molto influenzato dalla pop-art e dal surrealismo. L'artista inizia a realizzare una serie di opere, utilizzando i carrelli come tema principale.
Come simbolo di pop-culture in ogni funzione, le pitture del carrello di Seehafer lo hanno spinto ad esplorare il senso di più alta realtà nel pop-art e mass-media, conducendolo a fondare il concetto del massurrealismo.
Seehafer afferma che "la parola massurrealismo è la novità".
Il movimento è già in corso.
Da quel momento, il concetto di massurrealismo sta tutt'ora ricevendo interesse positivo dalla comunità artistica a livello universale.
Nel 1995 viene realizzata a South Norwalk (Connecticut, U.S.A.) la prima esposizione ufficiale del gruppo di massurrealisti.
Questa esposizione ha visto la presenza di varie arti spinte dai mass-media, compreso la video art.
A sua volta, l'esposizione del 1995 ha spinto un gruppo di allievi d'arte ad Amburgo ad organizzare nell'anno seguente un'ulteriore esposizione massurrealista.
Il secondo manifesto pubblicato nel 1996 intitolato "Massurrealism: A Collection of Views" consiste in vari pareri sul soggetto del massurrealismo da altri artisti, compresi l'ex direttore d'arte di pubblicità Salvatore Lodico, il video-artista Shaun Pritchard ed il progettista grafico e pittore Michael Morris.
Un punto importante riguardando il massurrealismo: poiché esiste un filo comune fra i massurrealisti dell' unione di vari temi con il pop-art/mass-media e tecniche al senso di presenza del surreale, le varie funzioni di esso sono esplorate diversamente da ogni artista.
Il pittore Michael Morris è un esempio chiaro dei concetti espressi, in quanto incorpora le tecnologie correnti (macchine copiatrici, macchine di fax, rub-downs, immagini computerizzate) per aiutare la produzione delle sue pitture d'olio. Usando i mass-prodotti come qualsiasi altro artista farebbe, Morris genera un'immagine surrealista. Queste tecniche fanno come ponti che uniscono lo spacco fra "i mezzi tradizionali" e più nuovi.
Fra i maggiori esponenti, ricordiamo anche Bayardo Carrillo Jr. e Scot Hacker.


James Seehafer, South Norwalk , Bayardo Carrillo Jr. e Scot Hacker


keywords
Massurrealismo, mass-media, surrealismo, pop





Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK