Glossario
 
world artist

Elenco voci

Accademismo
Acqua
Acquaforte
Acquatinta
Acquerello
Acromatismo
Action Painting
Aerografo
Aeropittura
Affresco
American Scene Paintings
Anacronismo
Anamorfosi
Anonimi
Anti-Form
Arabesco
Araldica
Art and Language
Art Brut
Art Déco
Art Nouveau
Arte Africana
Arte Animalista
Arte Cinetica
Arte Concettuale
Arte Cubista
Arte Dadaista
Arte Decorativa
Arte Gotica
Arte Impegnata
Arte Informale
Arte Naif
Arte Non-Oggettiva
Arte Nucleare
Arte Popolare
Arte Povera
Arte Spaziale
Arte Ufficiale
Arti Grafiche
Artista ed Artigiano
Arts and Crafts
Ashcan School
Assonometria
Astrattismo
Astrazione Geometrica
Autografia
Automatismo
Autoritratto
Avanguardie
Azionismo - Wiener Aktionismus-
Bad Painting
Bande Noire
Barocco
Bateau-Lavoir
Batik
Bauhaus
Bestiario
Bianca
Biedermeier
Blaue Reiter (Il cavaliere azzurro)
Body Art
CAMDEN TOWN GROUP
Caricatura
Chiarismo
Cobra
Collage
Composizione
Corrente
Costruttivismo
Cracking Art
Craquelure
Cubismo
Dadaismo
Decadentismo
Dipinto
Divisionismo
Elementarismo
Espressionismo
Espressionismo Astratto
Fauvisme
Fluxus
Fronte nuovo
Funk Art
Futurismo
Gotico Internazionale
Graffitismo
Gruppo 58
Gruppo degli Ambulanti
Gruppo degli Otto
Gutaj
Hague school
Happening
I Dieci
Iconografia
Immaginismo
Impressionismo
Incisione
Intimismo
Iperrealismo
Jeune peinture belge
Kakemono
Kitchen sink school
Land Art
Liberty
Lumismo
Macchiaioli
Magico Primario
Mail Art (o Arte Postale)
Manierismo
Massurrealismo
Metafisica
Miniatura
Minimalismo
Monhoa
Mosaico
Movimento Arte Concreta (MAC)
Muralismo
Nabis
Natura Morta
Naturalismo
Nazareni
Neoclassicismo
Neoespressionismo
Neoimpressionismo
Neoplasticismo
Neoromanticismo
Novecento
Optical art
Orfismo
Phases
Pittura a secco
Pittura ad Olio
Pittura murale
Pittura segnica
Pop art
Post Modern
Poussinisti
Preraffaeliti
Primitivismo
Primordialismo Plastico
Purismo
Quadratura
Quadriga
Quadro
Realismo Cubista
Realismo Magico
Realismo Sociale
Regionalismo
Rinascimento
Rococò
Romanisti
Romanticismo
Rubenisti
Salon des Indépendants
Salon des Refusés
Scuola di Barbizon
Scuola di Fontainebleau
Scuola di Norwich
Scuola di Parigi
Scuola di Posillipo
Scuola di Resina
Scuola Romana
Sei di Torino
Sezession
Simbolismo
Sintetismo
Spazialismo
Suprematismo
Surrealismo
Tenebristi
Transavanguardia
Umanesimo
Valori Plastici
Verismo
Vorticismo
Washington color painters
Xilografia
Zero


Glossario

GUTAJ

Il Gutaj è una corrente artistica costituitasi su iniziativa del pittore Jiro Yoschihara ad Osaka nel 1954.
Il movimento si presenta con tratti molto comuni all'astrattismo informale europeo. Il termine "gutaj", infatti, significa "volontà di caratterizzare la spiritualità attraverso la materia”.
In un primo periodo le mostre di arte gutaj si presentano come una sorta di opera teatrale, creata da artisti-attori, i quali si esibiscono su palcoscenici dove spesso improvvisano.
Il gutaj getta le basi di quel che sarà l'Happening statunitense del 1958 e influenza in molti paesi lo sviluppo dell'arte povera (anni 60).
Il Manifesto Gutaj del 1954 affermava che "la materia usata dagli artisti Gutaj non si trasforma, non muta ma rivela le sue proprietà con veemenza fino a gridare persino!"

Tra i protagonisti di questa corrente, spiccano per originalità:
- Kagaku Murakami, creatore di quadri realizzati lanciando sulla tela sfere intinte di colore o sfondando con il corpo telai di carta pesante;
- Kazuo Shiraga, modellatore il fango che utilizzava il corpo come strumento o dipingeva con i piedi dondolandosi da una fune;
- Atsuko Tanaka, creatore di oggetti macroscopici come una tela rosa di dieci mq. o costumi da scena inindossabili (per la misura, pari a 5 metri e perchè decorati con lampadine accese);
- Sadamasa Motonaga, realizzatore di opere d'arte mediante l'utilizzo di sacchetti di plastica trasparenti riempiti di acqua colorata o pittore mucchi di pietre;
- Shozo Shimamoto, che sparava con un cannone di sua invenzione, impasti colorati su fogli di vinile;
- Akira Kanayama, artista che dipingeva utilizzando un'automobilina spruzzate colore;
- Michio Yoshibara, creatore di montagne di sabbia con lampadine elettriche;
- Toshio Yoshida, l'artista dei contenitori di schiuma.


Jiro Yoschihara, Kagaku Murakami, Kazuo Shiraga, Atsuko Tanaka, Sadamasa Motonaga, Shozo Shimamoto, Akira Kanayama, Michio Yoshibara, Toshio Yoshida


keywords
Gutaj, astrattismo informale, manifesto gutaj, gutai





Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK